I migliori compagni di viaggio nella tua avventura sul Web

Condizioni generali di contratto

rev. del 23 novembre 2016

1) – Parti

1.1) – Le presenti condizioni generali regolano la disciplina giuridica del rapporto contrattuale tra Codexon S.r.l. (di seguito denominato anche semplicemente “Codexon”) ed il CLIENTE, come meglio individuato nella specifica offerta commerciale (anche detta “Proposta economica”) sottoscritta tra le parti.

1.2) – Il CLIENTE dichiara espressamente di agire per scopi e finalità attinenti alla propria attività imprenditoriale e/o professionale e prende atto che Codexon S.r.l. (P.IVA 05128560652 – REA 421739) ha sede legale in 84013 – Cava de’ Tirreni, Via Alfonso Balzico, 46 (tel. 089 971 1013 – email: info@codexon.it), ove dovranno essere svolte tutte le comunicazioni previste dal presente contratto.

1.3) Il CLIENTE prende atto che in taluni casi Codexon può operare attraverso il nome commerciale “WebMakeUp”

1.4) – Le informazioni ed i contatti aggiornati relativi a Codexon saranno sempre e comunque disponibili nella specifica sezione del sito internet “www.codexon.it” oppure “www.webmakeup.it”.

2) – Oggetto

2.1) – Le prestazioni svolte da Codexon sono rivolte, a seconda del caso specifico, e come meglio dettagliato nella proposta sottoscritta dalle parti, al compimento di opere (realizzazione di software, siti internet, produzioni pubblicitarie, ecc..) e/o ed alla gestione di servizi (web analisi, web hosting/housing web, registrazione/trasferimento/mantenimento domini web, ecc…) a fronte del corrispettivo negoziato.

2.2) – Le suddette attività saranno eseguite da Codexon anche avvalendosi dell’ausilio di soggetti terzi – in qualità di fornitori di servizi essenziali e/o di operatori in subappalto – non necessariamente noti al CLIENTE, ma con possibilità che quest’ultimo ne richieda espressamente i nominativi per approvarli ed autorizzarli senza riserve contestualmente alla sottoscrizione del contratto o in un momento successivo, anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 1656 codice civile.

2.3) – Il Cliente, nel caso di sviluppo software, si impegna a esplicitare a Codexon le specifiche esigenze che intende soddisfare con i diversi software di cui richiede la realizzazione o comunque la fornitura, ossia gli obiettivi che intende realizzare.

A tal fine il Cliente, per ogni software richiesto, redigerà in collaborazione con Codexon un apposito documento, il Documento di progetto, dal quale risulteranno tutte le informazioni utili affinché Codexon possa comprendere in dettaglio le sue necessità e dal quale risulteranno i requisiti utente e di sistema.

Il Documento di progetto dovrà illustrare, a titolo non esaustivo:

a) gli intendimenti e obiettivi che il Cliente vuole raggiungere con il/i software;

b) i requisiti di prestazione che, per il Cliente, il/i software dovranno soddisfare;

c) il flusso operativo comprensivo di tutti gli eventuali filtri e controlli per la validazione di eventuali informazioni in input;

d) i software di ambiente, i sistemi operativi, il database management system e qualunque software – non oggetto della fornitura – con il quale il/i software dovranno interagire;

e) l’ambiente informatico (con riferimento sia al software che all’hardware) sul quale si dovrà procedere all’installazione e/o alla configurazione del/dei software;

3) – Esclusioni

3.1) – Salvo specifica pattuizione, sono escluse dall’incarico tutte le “realizzazioni materiali” (es: stampe, redazione e/o traduzioni dei testi, servizi fotografici, realizzazioni 2D/3D, acquisizione immagini da banche dati e relativi diritti di utilizzo, data-base e/o software di terze parti compresi quelli per la gestione dinamica del software e/o del sito, ecc…) relative alle opere eseguite, nonché i servizi ad esse correlate (“Hosting/Housing”, registrazione/trasferimento/mantenimento dei “Domini Web”, ecc..)..

3.2) – Codexon non sarà responsabile, in alcun caso, delle attività poste in essere direttamente dal CLIENTE, o da terze parti su incarico dello stesso, in relazione a quanto sopra.

3.3) – In particolare, salvo che non sia espressamente previsto in forma scritta e a fronte di adeguato corrispettivo e salvo quanto previsto dall’art. 12 Manutenzione del software, è esclusa dall’incarico la manutenzione sia di tipo correttivo /

adeguativo che evolutivo, nonché la formazione all’installazione e/o all’utilizzo del prodotto.

4) – Sedi di Lavoro

4.1) – Le attività di cui al presente accordo saranno svolte presso la sede di Cava de’ Tirreni (Salerno) di Codexon nei normali orari di lavoro previsti ad esclusiva discrezione dell’azienda

4.2) – Per le eventuali attività svolte su richiesta del CLIENTE al di fuori delle sedi sopra indicate saranno addebitate al CLIENTE le spese di trasferta (viaggio, vitto, ecc.) a piè di lista, dietro esibizione (anche in copia) di fatture o giustificativi per alberghi, ristoranti, mezzi di trasporto pubblici. Per trasferimenti con auto private saranno applicate le tariffe chilometriche ACI.

4.3) – Oltre alle spese sopra menzionate, per le attività svolte al di fuori del Provincia di Salerno, Codexon addebiterà al CLIENTE un’ “indennità forfetaria” pari a € 250,00 più IVA giornaliere per incaricato, oltre eventuali spese di trasferta e pernottamento come disciplinato al punto 4.2).

4.4) – I suddetti rimborsi saranno conteggiati separatamente con pagamento entro 30 giorni dal ricevimento della fattura.

5) – Tempi di realizzazione

5.1) – I tempi di realizzazione/pubblicazione delle opere e/o di attivazione dei servizi (c.d. timing), potranno essere determinati con “calendario di scadenze” integrato nella proposta, od anche separato dalla stessa, ma in ogni caso redatto in forma scritta. Qualsiasi indicazione sui tempi di realizzazione e/o pubblicazione è da intendersi con riferimento ai soli giorni lavorativi. La decorrenza delle tempistiche di realizzazione coincide con la data di effettivo avvio delle attività, comunicata da Codexon a mezzo e-mail.

5.2) – Qualora l’esecuzione dell’opera sia subordinata alla ricezione di materiale e/o a delucidazioni da parte del committente, tutte le scadenze relative ai tempi di realizzazione delle opere e di attivazione/esecuzione dei servizi – anche

se dettagliate nel suddetto calendario di scadenze – devono intendersi puramente indicative.

5.3) – A discrezione di Codexon, per esigenze tecniche e/o organizzative, la data di avvio lavori può essere ritardata fino a 10 giorni lavorativi dalla ricezione dell’acconto di conferma della proposta economica.

5.4) – A suo insindacabile giudizio, Codexon potrà estendere la data di consegna del prodotto o di parti di questo mediante comunicazione scritta inviata al Cliente a mezzo PEC o e-mail. Il totale di tutte le proroghe non potrà superare il 50% della durata complessiva stimata nella proposta economica e/o nel Documento di Progetto.

6) – Modifiche in corso di opera

Qualora in corso d’opera il CLIENTE ritenesse opportuno modificare il contenuto o le modalità di realizzazione di quanto concordato, Codexon potrà riformulare il calendario scadenze e richiedere un costo aggiuntivo: sia il nuovo calendario che la variazione di prezzo dovranno essere approvati per scritto dal CLIENTE entro e non oltre 3 (tre) giorni dal ricevimento degli stessi, talché, inutilmente trascorso tale termine, la richiesta modifica si intenderà rinunciata a favore dell’originaria pattuizione. Qualsiasi nuova richiesta pervenuta a Codexon dal Cliente è soggetta a valutazione di fattibilità tecnica. Qualora non sia possibile accertare la fattibilità tecnica delle richieste ulteriori, Codexon si impegna a darne pronta comunicazione al Cliente, senza che ciò comporti la risoluzione del contratto.

7) – Consegna delle opere

La consegna delle opere, e/o di singole partite delle stesse, potrà avvenire sia mediante consegna su supporto informatico e/o cartaceo, sia tramite diretta pubblicazione on line delle stesse su un’area riservata di proprietà di Codexon e concessa in uso al Cliente: in quest’ultimo caso, il momento effettivo della consegna sarà determinato dal ricevimento da parte del CLIENTE della comunicazione – anche a mezzo email – della messa a disposizione, sull’apposita area riservata, della c.d. “struttura esecutiva” dell’opera in questione (la definizione di struttura esecutiva è esplicitata nella parte “Glossario”).

Qualora pattuito nella proposta economica, Codexon procederà alla pubblicazione e/o all’installazione del software solamente alla ricezione del saldo. Eventuali contestazioni del Cliente sono ammesse entro 5 giorni dalla consegna. Nel caso in cui il Cliente non provveda a contestare la consegna entro 5 giorni dal ricevimento della comunicazione di conclusione lavori a mezzo raccomandata A/R o PEC, la stessa si intende accettata senza riserve, fatto salvo quanto previsto dall’art. 16 (Reclami e contestazioni). Il cliente prende altresì atto che l’incarico conferito a Codexon, al termine dello sviluppo, di trasferire gli elaborati su server apposito, costituisce piena accettazione e consegna effettiva di quanto dovuto, a prescindere da qualsiasi comunicazione inviata in forma scritta a mezzo raccomandata A/R o PEC.

8 ) – Servizi periodici e rinnovo

8.1) – Sono considerate “servizi periodici” tutte le prestazioni per le quali è previsto un corrispettivo/canone periodico (ee. € 1.000,00/anno).

8.2) – In assenza di disdetta scritta, esercitabile da entrambe le parti, e da comunicarsi con almeno 30 (trenta) giorni di anticipo dalla scadenza – e ferma ogni altra pattuizione – gli eventuali servizi periodici pattuiti si rinnoveranno automaticamente per pari periodo successivo a quello originariamente pattuito (es. 1 anno), e così per i seguenti, con fatturazione in unica soluzione e pagamento a 30 giorni dalla data di rinnovo del servizio.

8.3) – Il periodo contrattuale relativo ai servizi periodici – a prescindere dall’effettiva attivazione e dalle eventuali opere connesse – deve comunque intendersi a far data dalla stipula del contratto.

9) – Riservatezza.

9.1) – In costanza di rapporto Codexon si impegna a non rivelare a terzi le informazioni riservate relative ai prodotti, ai piani, ai progetti, alla commercializzazione, alle attività ed alla organizzazione del CLIENTE che possano essere dannose per lo stesso, e di cui Codexon sia venuta a conoscenza nell’ambito delle proprie prestazioni professionali. La presente pattuizione non si applica alle informazioni già in possesso di Codexon e/o che siano divenute di dominio pubblico per fatti non dipendenti dallo stesso.

9.2) – Il CLIENTE autorizza espressamente Codexon – anche al termine del rapporto – a comunicare e/o pubblicare, sia su supporto fisico (cartaceo, dvd, ecc…) che telematico (siti internet, social networks, ecc..), la notizia e/o gli estremi della collaborazione a fini pubblicitari e/o di referenza, sia nei rapporti privatistici che pubblici. Tale autorizzazione viene conferita dal Cliente senza alcun limite temporale, da intendersi quindi valida sino ad espressa revoca scritta inviata a mezzo raccomandata A/R o PEC.

10) – Proprietà dei risultati.

10.1) – Salvo diverso accordo scritto tra le parti, il software e la documentazione realizzati da Codexon nell’ambito delle prestazioni pattuite saranno concessi in uso al CLIENTE solo per l’utilizzo nella prestazione oggetto di questo contratto. I concetti, le idee, il know-how, le tecniche, le metodologie, i database ed i programmi comunque connessi alle prestazioni eseguite restano di proprietà esclusiva di Codexon.

10.2) – La proprietà letteraria ed artistica dei contenuti forniti dal CLIENTE è invece riservata a quest’ultimo, ferma restando la disponibilità da parte di Codexon all’utilizzo ed alla pubblicazione degli stessi anche a mezzo stampa – senza alcun preventivo consenso – ed anche a fini commerciali.

10.3) – I Servizi redazionali e similari, o comunque realizzati con l’ausilio di Codexon, restano invece di esclusiva proprietà intellettuale e/o commerciale dello stesso, e ne è quindi vietata la pubblicazione o l’utilizzazione senza espressa autorizzazione di quest’ultimo.

10.4) – La cessione dei diritti sul codice si perfeziona solamente con apposita comunicazione scritta a mezzo raccomandata A/R o PEC inviata da Codexon al Cliente, dopo che quest’ultimo avrà provveduto al saldo di tutto quanto dovuto.

11) – Realizzazioni materiali

11.1) – Le “realizzazioni materiali” relative alle opere eseguite ed i servizi ad esse correlate – se espressamente pattuite per scritto – saranno svolte a cura di Codexon a fronte di specifico corrispettivo.

11.2) – Nel caso di impiego della stampa, il CLIENTE si impegna a comunicare per scritto a Codexon il “visto per la stampa” entro 7 (sette) giorni dal ricevimento della bozza: trascorso tale termine senza che il Cliente abbia formulato

specifiche eccezioni scritte, la bozza dovrà intendersi comunque approvata, anche per quanto previsto al successivo punto 14).

12) – Manutenzione del software

Fatto salvo il pagamento tempestivo di tutto quanto dovuto dal Cliente, Codexon si impegna ad accordare al Cliente un periodo di garanzia per i 60 giorni successivi alla consegna del software (ed in ogni caso entro un massimo del 50% dei giorni necessari all’esecuzione della prestazione oggetto del contratto), contro malfunzionamenti funzionali (e non procedurali) purchè questi siano riproducibili (cioè replicabili in un ambiente di test riproducendo ove possibile le stesse condizioni dei dati e dello stato dell’applicazione al momento dell’errore).

A partire dal primo giorno del primo mese successivo al termine del periodo di cui sopra, Codexon potrà fornire – su espressa richiesta del Cliente – i seguenti servizi di supporto:

a) Una numerazione telefonica attiva nei normali giorni e orari d’ufficio, stabiliti a discrezione di Codexon. Tale numerazione sarà a disposizione del Cliente per ottenere chiarimenti riguardo al funzionamento e all’utilizzo del software. Le spese di comunicazione relative al suddetto supporto resteranno a carico del Cliente;

b) Apposite credenziali di accesso ad un’area Web denominata “Codexon Client Center” raggiungibile all’indirizzo http://me.codexon.com da cui il Cliente potrà utilizzare il sistema di supporto via “ticket” aprendo segnalazioni per nuove richieste, malfunzionamenti e/o richieste di chiarimenti;

c) Servizi di correzione degli errori, che consistono nell’impegno di Codexon nella risoluzione dei soli errori funzionali riproducibili oppure correzioni procedurali. Il Cliente è tenuto a corrispondere un corrispettivo separato per i servizi di supporto di cui al presente articolo, quantificato, salvo diverso accordo tra le parti, nella misura del 20% calcolato sul valore complessivo del progetto ed in ogni caso non inferiore ad € 200,00, da corrispondere mediante un canone unico annuale anticipato.

13) – Servizi di “Hosting/Housing” e “Dominio Web”

13.1) – I servizi di “Hosting/Housing” (da adesso anche solo “Hosting”) e/o di registrazione/trasferimento/mantenimento dei “Domini Web” riferibili al CLIENTE – se espressamente pattuiti per scritto – saranno gestiti a cura di Codexon a fronte di specifico corrispettivo, avvalendosi di server proprietari, ovvero tramite servizio (Hosting/Housing) erogato da terze parti, anche non esplicitamente approvate ed autorizzate dal CLIENTE ex art. 2.2) delle presenti condizioni generali di contratto.

13.2) – La richiesta di registrazione/trasferimento dei Dominio Web sarà effettuata entro 7 giorni lavorativi dell’espletamento delle formalità necessarie da parte del CLIENTE (comunicazione dati anagrafici, sottoscrizione deleghe, ecc..) e salvi tempi tecnici. Codexon, pertanto, non sarà responsabile in alcun caso per i ritardi, o comunque per i danni, che siano riconducibili all’inerzia del CLIENTE o di soggetti terzi (ex. trasferimento dominio da parte di altri operatori Web, ecc…).

13.3) – Per l’adempimento di quanto sopra, e tenuto conto delle norme vigenti, il CLIENTE conferisce mandato irrevocabile per l’intera durata del rapporto a Codexon per la cogestione dei Domini Web riferibili al CLIENTE.

13.4) – Il CLIENTE si impegna a conservare copia aggiornata dei codici alfanumerici (“user name” e “password”) necessari per l’accesso ai servizi di Hosting e Dominio Web, nonché degli archivi, dei software, dei materiali ed in generale dei contenuti messi a disposizione di Codexon, siano essi in formato cartaceo che informatico, e solleva pertanto Codexon da ogni responsabilità per smarrimento e/o alterazione degli stessi.

13.5) – Salvo diversa pattuizione il CLIENTE avrà in ogni caso accesso ai Domini Web di riferimento e diretta facoltà di inserimento dei contenuti e gestione dei servizi di posta elettronica (email, mailexchange, ecc) nonché di estrazione di copie degli archivi dei data base di competenza, tramite le suddette user name e password

13.6) – Dopo la cessazione del rapporto, il servizio di Dominio Web e di Hosting – pur senza alcuna garanzia di banda – resteranno comunque attivi per il termine necessario alla copia degli archivi ed all’eventuale passaggio ad altro operatore: trascorso inutilmente il termine massimo di 3 mesi Codexon non assumerà alcuna responsabilità nei confronti del CLIENTE e/o di terzi e/o di aventi causa dallo stesso per gli eventuali danni dovuti alla perdita del Dominio Web od al collasso della rete di Hosting/Hausing. Resta pacifico che in caso di risoluzione conseguente il mancato rispetto delle garanzie e dei divieti di cui al punto 13) i contenuti contestati saranno comunque immediatamente rimossi.

14) – Garanzie e divieti

14.1) – Il CLIENTE garantisce di essere il legittimo titolare dei diritti di proprietà, e/o comunque di licenza e/o sfruttamento dei contenuti e/o dei materiali (foto, testi, dati, marchi, software, loghi, ecc..) messi a disposizione di Codexon, ovvero immessi in rete direttamente dal CLIENTE (o dai suoi incaricati), ed assume ogni responsabilità in relazione agli stessi, anche nei confronti dei terzi, con speciale riguardo alla disciplina relativa ai minori, alla privacy, ai diritti d’autore, brevetti e marchi, contrassegni od altri diritti della personalità e/o della proprietà intellettuale od industriale, e comunque nel rispetto delle vigenti normative.

14.2) – Nel caso in cui Codexon – a prescindere dalle contestazioni svolte da terzi – richieda la documentazione comprovante la titolarità (o comunque l’autorizzazione all’utilizzo e/o alla pubblicazione) dei contenuti e/o dei materiali messi a disposizione, il CLIENTE si obbliga ad esibire tali dati entro 72 (settantadue) ore dalla richiesta. Trascorso inutilmente tale termine Codexon avrà la facoltà di sospendere le proprie prestazioni senza alcun ulteriore preavviso, ed in ogni caso di risolvere il contratto a mezzo comunicazione scritta ex art. 21) lett. a).

14.3) – Il CLIENTE dichiara inoltre di essere stato pienamente edotto sulla terminologia e sulle modalità di adempimento della prestazione e del servizio oggetto del presente contratto, e di essere comunque consapevole dell’assoluto divieto relativo all’utilizzo e/o alla pubblicazione e/o alla diffusione informatica e/o analogica di:

a) – contenuti e/o corrispondenza di natura pornografica e/o atta a favorire la pedofila;

b) – contenuti offensivi e/o comunque contrari alla morale (civile, religiosa, ecc..) e/o all’ordine pubblico;

c) – software detenuti illegalmente e/o comunque non originali;

d) – informazioni e/o banche dati contrarie alla vigente normativa;

e) – contenuti e/o software e/o codici utili alla condivisione non legale in reti peer to peer o similari.

f) – contenuti e/o software e/o codici dannosi per il funzionamento delle reti.

14.4) – Il CLIENTE si obbliga, pertanto, a non utilizzare e/o pubblicare e/o diffondere le tipologie di contenuti/software/informazioni come sopra dettagliate al punto 13.3): in caso di violazione della suddetta pattuizione, Codexon avrà la facoltà di sospendere le prestazioni senza alcun ulteriore preavviso, nonché quella di risolvere il contratto – previa comunicazione scritta ex art. 21) lett. b) – rivalendosi in ogni caso sul CLIENTE, unico responsabile in sede penale e civile, anche nei confronti degli eventuali terzi danneggiati.

14.5) – Il CLIENTE prende atto che Codexon sarà comunque tenuto ad informare senza indugio l’autorità giudiziaria e/o quella amministrativa avente funzioni di vigilanza, qualora sia a conoscenza di presunte attività e/o informazioni illecite riguardanti lo stesso.

14.6) – Il CLIENTE si obbliga, pertanto, fin da adesso, a rilevare indenne Codexon da ogni responsabilità dovuta a violazione della privacy, del diritto di autore, del brevetto, del marchio od altri segni distintivi, della personalità, della tutela dei minori, della proprietà letteraria, ovvero per plagio, concorrenza, carenza di autorizzazioni amministrative, nonché a sollevarlo da ogni azione legale, giudiziaria, amministrativa, perdite e/o danni subiti, riconducibili al mancato rispetto dei divieti e delle garanzie sopra prestate, sia nei confronti di privati che della pubblica amministrazione.

14.7) – Codexon potrà comunque rifiutare la pubblicazione nel caso in cui i contenuti appaiano palesemente illeciti, ovvero contrari a norme imperative, all’ordine pubblico, al buon costume e/o alla morale, ovvero difettino degli estremi delle autorizzazioni obbligatorie (ministeriali e amministrative).

15) – Limitazione di responsabilità

15.1) – Fermo quanto disciplinato al punto 14) del presente contratto, Codexon, non sarà in alcun caso responsabile nei confronti del CLIENTE e/o dei terzi nei seguenti casi:

a) – per il contenuto degli articoli redazionali o similari redatti su indicazione del CLIENTE o direttamente pubblicati dallo stesso;

b) – per le difformità eventualmente riscontrate tra gli originali e le riproduzioni, quando le stesse rientrino in ragionevoli limiti di tolleranza della stampa impiegata;

c) – per gli errori nella stampa, di lettere o numeri convenzionali, anche relativi ad annunci chiave, ed in special modo, a seguito dell’accettazione (anche tacita), prevista al punto 11.2);

d) – per i ritardi di pubblicazione oltre i limiti espressamente pattuiti se dovuti a scioperi o ad altre cause di forza maggiore;

15.2) – Nel caso venissero riscontrati gravi errori di stampa e/o di altro genere nella pubblicazione che siano imputabili a Codexon, e pur di rilevante pregiudizio per il Cliente, quest’ultimo potrà richiedere solo la correzione, ovvero, nel caso di produzioni materiali (es. stampa), la ripetizione delle stesse, senza alcun ulteriore ristoro.

15.3) – Codexon è libera da qualsiasi vincolo di esclusiva, e che potrà intrattenere rapporti commerciali e professionali anche con soggetti operanti in contrasto e/o concorrenza con il CLIENTE, sempre nel rispetto dell’obbligo di riservatezza di cui al punto 9).

15.4) – Codexon non è tenuta a conservare alcuna copia degli archivi, dei software, dei materiali ed in generale dei contenuti ricevuti dal CLIENTE, siano essi in formato cartaceo che informatico, sia in costanza di rapporto che quando questo sarà concluso

15.5) – Salvo specifico accordo, inoltre, Codexon non sarà in alcun caso responsabile in relazione a ritardi e/o inadempimenti riconducibili ad eventi imprevisti (ex: hacker/cracker, malware, ecc…) o comunque ad attività/servizi fondamentali erogati da soggetti terzi (ex: collasso reti telefoniche e/o elettriche, housing/hosting, ecc…), che saranno da ritenersi unici responsabili nei confronti del cliente e dei suoi danti/aventi causa.

15.6) – Resta pacifico tra le parti che oggetto del presente contratto sono le prestazioni pattuite a fronte del corrispettivo, senza alcun obbligo di risultato a carico di Codexon in relazione al ritorno imprenditoriale e/o commerciale da parte del CLIENTE in relazione alle stesse. Il CLIENTE sarà quindi il solo responsabile delle attività professionali e/o commerciali, nonché dei risultati delle stesse, anche se intrapresi con l’assistenza e la consulenza di Codexon.

15.7) – In particolare Codexon non sarà responsabile della mancata consegna nei tempi previsti qualora il CLIENTE non abbia fornito il materiale richiesto, o non rispetti le tempistiche concordate nel “calendario scadenze”, che in nessun caso devono ritenersi termini essenziali. In tali casi la parte adempiente potrà diffidare l’altra ad adempiere entro 30 (trenta) giorni a mezzo Racc. A/R, talché trascorso inutilmente tale termine senza che siano stati forniti i materiali e/o i contenuti previsti, il contratto dovrà ritenersi risolto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1454 c.c.

15.8) – La garanzia opera a condizione che il software prodotto e/o fornito non sia stato modificato, alterato o comunque utilizzato in maniera non conforme alle prescrizioni fornite da Codexon o in caso di trasferimento in altro ambiente operativo (cambio server). La garanzia è esclusa per danni causati da colpa o dolo del Cliente.

15.9) – Fermo quanto ai punti precedenti, Codexon non assume in ogni caso alcuna responsabilità al di fuori delle prestazioni espressamente pattuite in forma scritta, ed in special modo per i danni diretti od indiretti, di qualsiasi natura ed entità, subiti dal CLIENTE e/o dai suoi danti/aventi causa a qualsiasi titolo.

16) – Reclami e contestazioni

16.1) – Le parti pattuiscono espressamente che eventuali reclami e contestazioni delle opere e/o dei servizi dovranno essere formalizzati per scritto dal CLIENTE, a pena di decadenza – a mezzo racc. A/R o PEC con le seguenti modalità:

a) – opere: entro 10 (dieci) giorni dalla consegna/pubblicazione delle singole opere (o parti di esse) come prevista al punto 7);

b) – servizi: entro 10 (dieci) giorni dall’attivazione dei singoli servizi;

16.2) – Solo nel caso in cui l’accertamento dell’effettiva funzionalità di un servizio sia subordinata alla consegna/pubblicazione di un’opera propedeutica a cui lo stesso risulti imprescindibilmente connesso, il suddetto termine di 10 (dieci) giorni per la formalizzazione dei reclami e delle contestazioni, limitatamente a tale servizio, farà data dalla consegna/pubblicazione della suddetta opera connessa.

16.3) – Trascorsi i termini sopra citati le opere si intenderanno accettate senza riserva alcuna ed i servizi perfettamente funzionanti.

16.4) – Nel corso del rapporto le presunte problematiche relative ai servizi dovranno essere denunciate secondo le modalità previste dall’art.

15.1) con conseguente decadenza da ogni diritto per il periodo pregresso, anche agli effetti risarcitori di cui all’art. 20) che – in caso di acclarata responsabilità di Codexon – dovranno essere comunque proporzionalmente ridotti al periodo

contestato.

16.5) – In ogni caso, nessun reclamo riguardante le opere ed i servizi, o le prestazioni in genere svolte da Codexon potrà essere fatto valere dal CLIENTE, neppure in via d’eccezione, anche in sede giudiziaria, se non avrà avuto luogo il regolare pagamento delle prestazioni a cui il reclamo si riferisce, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1462 c.c.

16.6) – Il Cliente prende atto che nel caso di progetti suddivisi in milestones, cioè di progetti che prevedono rilasci parziali e progressivi nel tempo, il pagamento delle fatture intermedie costituisce accettazione dello stato lavori alla data del pagamento.

17) – Privacy e trattamento dei dati personali (D.lgs 196/2003) Codexon richiede al CLIENTE il consenso al trattamento ed alla comunicazione dei dati personali, anagrafici e fiscali forniti dal CLIENTE stesso, ovvero acquisiti anche verbalmente in modo diretto o tramite terzi, nell’ambito dell’attività svolta. Con riferimento a tali dati il CLIENTE viene espressamente informato che: – I – i dati vengono trattati in relazione alle esigenze contrattuali ed ai conseguenti adempimenti degli obblighi legali e contrattuali dalle stesse derivanti nonché per conseguire una efficace gestione dei rapporti commerciali; – II – i dati verranno trattati in forma scritta e/o su supporto magnetico, elettronico o telematico; – III – il conferimento dei dati stessi è obbligatorio per tutto quanto è richiesto dagli obblighi legali e contrattuali e pertanto l’eventuale rifiuto a fornirli o al successivo trattamento potrà determinare l’impossibilità della scrivente a dar corso ai rapporti contrattuali medesimi; – IV – il mancato conferimento, invece, di tutti i dati che non siano riconducibili ad obblighi legali o contrattuali verrà valutato di volta in volta dalla scrivente e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza dei dati richiesti rispetto alla gestione del rapporto commerciale; – V – ferme restando le comunicazioni e diffusioni effettuate in esecuzione di obblighi di legge, i dati potranno essere comunicati/pubblicati in Italia e/o all’estero a: (a) nostra rete di agenti; (b) società di factoring; (c) istituti di credito; (d) società di recupero crediti; (e) società di assicurazione del credito; (f) società di informazioni commerciali e/o di raccolta pubblicitaria; (g)  professionisti e consulenti; (h) aziende operanti nel settore del trasporto; (i) soggetti (persone fisiche e/o giuridiche) controllati o collegati a Codexon; (l) organismi di coordinamento, supervisione e gestione delle reti internet, nazionali ed esteri; (m) a mezzo supporti cartacei e/o informatici a scopo commerciale e/o pubblicitario – VI – i dati verranno trattati per tutta la durata dei rapporti contrattuali instaurati e anche successivamente per l’espletamento di tutti gli adempimenti di legge nonché per future finalitàcommerciali e pubblicitarie; – VII – relativamente ai dati medesimi il CLIENTE può esercitare i diritti previsti dall’art.7 del D.lgs. 196/2003 nei limiti ed alle condizioni previste dagli articolo 8,  e 10 del citato decreto legislativo; – VIII – titolare e responsabile del trattamento dei dati è Codexon S.r.l. nella persona del legale rappresentante pro tempore, che ai fini della presente normativa ha i seguenti recapiti: Codexon S.r.l. (P.IVA 05128560652 – REA 421739) ha sede legale in 84013 – Cava de’ Tirreni, Via Alfonso Balzico, 46 (tel. 089 971 1013 – email: info@webmakeup.it) – IX – ogni ulteriore specifica prevista per legge sarà disponibile in ogni momento presso la sede di Codexon.

18) – Corrispettivo

18.1) – Salvo diversa specifica pattuizione, il CLIENTE si obbliga a versare i corrispettivi pattuiti con le seguenti modalità:

a) – acconto 30% entro 48 ore dal perfezionamento del contratto;

b) – saldo entro 15 giorni dalla consegna delle opere.

18.2) – In caso di rinnovo dei servizi periodici il saldo degli stessi dovrà avvenire entro 30 giorni dal rinnovo del servizio previsto al punto 8.2).

18.3) – Il pagamento potrà essere effettuato anche a mezzo bonifico bancario e/o ricevute bancarie sulle coordinate indicate.

18.4) – Codexon avrà comunque facoltà di recedere dal contratto entro 30 (trenata) giorni dalla stipula dello stesso a mezzo di raccomandata A/R o PEC che dovrà essere inviata entro tale termine. In tal caso le somme ricevute saranno restituite ed il contratto sarà ritenuto sciolto senza alcun ulteriore conseguenza tra le parti, neppure a fini risarcitori.

18.5) – In caso di ritardo nei pagamenti saranno dovuti interessi di mora pari al tasso legale aumentato di 10 (dieci) punti percentuali dalla scadenza al saldo effettivo, oltre le spese per il recupero del credito anche in sede stragiudiziale. Qualora il ritardo nel pagamento riguardi gli importi richiesti a titolo di acconto per la conferma della proposta economica, decorsi inutilmente 10 giorni dalla data di scadenza della fattura d’acconto il progetto si intende annullato a tutti gli effetti senza necessità di ulteriori comunicazioni da parte di Codexon.

18.6) – In caso di mancato pagamento protratto per oltre 30 (trenta) giorni dalle singole scadenze, Codexon – previa comunicazione scritta – potrà sospendere tutte le prestazioni ed i servizi pattuiti, senza che questo comporti alcuna proroga delle scadenze contrattuali od alcuna responsabilità per lo stesso, sia nei confronti del CLIENTE che dei suoi aventi o danti causa.

18.7) – Il CLIENTE si obbliga in ogni caso al pagamento nei termini previsti, talché, fermo quanto sopra, qualora il mancato pagamento si protragga per oltre 60 (sessanta) giorni da una singola scadenza – previa comunicazione scritta – il contratto dovrà ritenersi risolto ex art. 20) lett. c), ed il CLIENTE sarà comunque tenuto a corrispondere tutti gli importi pattuiti per le prestazioni e per i servizi relativi all’anno contrattuale in corso e – in caso di rinnovo per mancata tempestiva disdetta – anche per quello successivo.

18.8) – Il CLIENTE autorizza espressamente Codexon all’invio a mezzo e-mail delle fatture e della documentazione fiscale in genere, in sostituzione della documentazione cartacea. Il CLIENTE si fa carico, pertanto, di procedere autonomamente e con propri mezzi alla stampa su carta dei documenti digitali. Salvo diversa indicazione del CLIENTE in forma scritta, le fatture saranno inviate alla casella di posta elettronica indicata in fase di contrattazione o comunque a quella abitualmente utilizzata per le comunicazioni ordinarie. La revoca o la modifica della presente autorizzazione potrà essere effettuata da una qualunque di entrambe le parti all’altra con apposita comunicazione in forma scritta.

18.9) – Codexon, al momento della redazione del documento di progetto, si riserva il diritto di apportare una maggiorazione all’eventuale quotazione già inviata entro un limite massimo del 20%. Il Cliente ha facoltà di recedere, eventuali acconti già versati saranno restituiti e non sono previsti ulteriori oneri né in capo a Codexon né in capo al Cliente.

19) – Forma scritta

19.1) – Le comunicazioni per cui il contratto richiede la forma scritta, potranno essere effettuate – salvo specifica previsione – a mezzo e-mail o fax ai recapiti abituali: la forma scritta e le specifiche modalità eventualmente previste per le comunicazioni (ex. Racc. A/R) sono tassative a pena di nullità delle stesse e non ammettono prova per testi.

19.2) – Ove prevista la Racc. A/R, in ossequio alle vigenti normative, la stessa potrà essere sostituita dall’utilizzo della PEC da parte di mittente e destinatario.

19.3) – Le pattuizioni aggiuntive, ovvero in deroga alla presenti condizioni generali di contratto, necessitano la forma scritta, a pena di inesistenza delle stesse, ed a nulla valendo eventuali comportamenti concludenti.

20) – Inadempimento del contratto

20.1) – Le parti pattuiscono espressamente che in caso di risoluzione del contratto per inadempimento imputabile a Codexon, quest’ultimo sarà tenuto a restituire al CLIENTE gli importi ricevuti per le sole prestazioni contestate, oltre ad una penale massima del 10% sugli stessi, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1382 c.c., e senza alcun ulteriore addebito, anche sotto il profilo risarcitorio, sia nei confronti del CLIENTE che dei suoi aventi o danti causa a qualsiasi titolo. Saranno comunque fatte salve, anche ai fini del corrispettivo, le prestazioni non contestate e quelle già eseguite, anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 1458 c.c.

20.2) – Nessun rimborso o risarcimento sarà comunque dovuto da Codexon, ad alcun titolo, per i vizi denunciati oltre i termini e le modalità pattuite agli artt. 16.1) – 16.5).

20.3) – In caso di inadempimento di una delle obbligazioni imputabili al CLIENTE, invece, il rapporto contrattuale sarà integralmente risolto, e quest’ultimo sarà comunque tenuto al pagamento di tutti gli importi pattuiti, compresi i canoni per i servizi opzionali relativi al periodo in corso (ed in mancanza di tempestiva disdetta anche per quelli del periodo successivo), oltre interessi di mora previsti al punto 17.5) sino al saldo effettivo, senza alcun ulteriore risarcimento del danno.

21) – Clausola risolutiva espressa

Le parti convengono espressamente che Codexon potrà risolvere il contratto ai sensi e per gli effetti dell’art. 1456 c.c. mediante comunicazione da inviarsi al CLIENTE a mezzo Racc. A/R nei seguenti casi:

a) – mancata esibizione dal parte del CLIENTE della documentazione comprovante la titolarità – o comunque l’autorizzazione all’utilizzo e alla pubblicazione – dei contenuti e/o dei materiali messi a disposizione, come previsto all’art. 13.2);

b) – mancato rispetto da parte del CLIENTE dei divieti previsti dall’articolo 14.4);

c) – mancato pagamento da parte del CLIENTE protratto per oltre 30 (trenta) giorni da una singola scadenza, come previsto dall’art. 18.7). In tali casi, al semplice ricevimento da parte del CLIENTE della comunicazione con cui Codexon dichiara di volersi avvalere della presente clausola risolutiva, il contratto dovrà ritenersi inderogabilmente risolto ed il CLIENTE inadempiente sarà comunque soggetto alla disciplina prevista dall’art. 22) – Risoluzione Ipso Iure Il contratto si intende risolto ipso jure, senza obbligo alcuno di rimborsi o risarcimenti a carico di Codexon, nel caso in cui il CLIENTE sia sottoposto ad un procedimento di fallimento, concordato preventivo od accordo di ristrutturazione, ovvero, diventi insolvente o ceda i propri beni ai creditori o subisca un sequestro od altra forma di vincolo sui propri beni, o venga comunque messo in liquidazione, volontariamente o coattivamente. In tali casi il CLIENTE sarà comunque temuto al pagamento delle prestazioni pattuite.

23) – Durata

Il presente Contratto ha inizio nella data in cui se ne avvia l’esecuzione, coincidente, salvo diversi accordi, con la data di conferma della proposta economica e continuerà a produrre i suoi effetti fino a completa esecuzione da entrambe le parti, o fino alla prematura rescissione di una delle parti ai sensi del presente Contratto.

24) – Glossario

Nell’ambito del rapporto contrattuale saranno utilizzate le seguenti definizioni: Account: l’account è composto solitamente da una userId (o semplicemente user o user name) e da una password che serve a identificare univocamente l’utente del servizio; 3D: acronimo di “tre dimensioni” relativo alla visione Stereoscopica. Viene comunemente utilizzato usato per definire la computer grafica (CGI – Computer Generated Imagery) poligonale in tre dimensioni per differenziarla dal quella a due dimensioni (2D). Allegato: il contenuto (file) che viene attaccato (attached) a un messaggio di posta elettronica (documenti di testo, immagini nei diversi formati, suoni, video); Back-up: copia di riserva di un disco rigido, di una serie di cartelle, di alcuni file oppure di un cd effettuata su una memoria diversa dall’originale; Blog: vedi Weblog; Browser: software per la navigazione su internet; Client: in informatica identifica letteralmente un “cliente” che accede (di solito tramite un computer e/o un programma) ai servizi e/o alle risorse di un’altra componente, detta server (servente); CMS: acronimo di content management system, letteralmente “sistema di gestione dei contenuti”, è uno strumento software installato su un server studiato per facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando l’amministratore da conoscenze tecniche di programmazione; Cracker: vedi Hacker; CSS: acronimo di Cascading Style Sheet, linguaggio specializzato che si usa per creare e organizzare gerarchie di stile in pagine HTML o XML; Data base: letteralmente banca dati o base di dati, indica un insieme di archivi collegati secondo un particolare modello logico (relazionale, gerarchico o reticolare) e in modo tale da consentire la gestione dei dati stessi (inserimento, ricerca, cancellazione ed aggiornamento) da parte di particolari applicazioni software dedicate. Nei database i dati vengono suddivisi per argomenti (in tabelle) e poi tali argomenti vengono suddivisi per categorie (campi). Tale riferimento può essere usato anche per definire i c.d. database management system (DBMS), che invece si riferisce a una vasta categoria di sistemi software che consentono la creazione e la manipolazione (gestione) efficiente dei dati di un database. Data-entry: letteralmente caricamento dati, è l’operazione di inserimento di dati in una base dati informatizzata o generalmente in un programma su computer; Default: valore predefinito impostato automaticamente da un dato sistema se l’utente non specifica un altro valore; Dominio/Dominio Web: Insieme di caratteri alfanumerici utilizzati per identificare in modo univoco un sito o un computer su Internet. Di solito, i domini sono formati da più parti: il prefisso (www.), la denominazione vera e propria e un’estensione finale (.com, .it, .net, .org, ecc.). In base a questo standard, un dominio può essere suddiviso in tre sezioni: primo livello, corrispondente all’estensione finale; secondo livello, corrispondente a quella parte che si trova prima del dominio di I livello, che in genere indica il nome vero e proprio del dominio; terzo livello, la parte che precede il dominio di II livello, quindi www. E tutto ciò che si può mettere al suo posto; Download: termine inglese che indica l’operazione di scaricare, cioè di copiare sul proprio computer file residenti su un server remoto; Elearning: termine che indica l’insegnamento impartito a distanza utilizzando le nuove tecnologie telematiche (Internet e/o canali video appositi). Le esperienze più interessanti sono quelle che realizzano una stretta sinergia tra il mezzo televisivo e Internet: utilizzando il primo per trasmettere contenuti e il secondo per permettere agli allievi di porre domande agli insegnanti e per svolgere on line compiti o questionari di verifica dell’apprendimento; E-mail: acronimo di Electronic mail, che indica la posta elettronica. Si tratta della possibilità di inviare per mezzo della rete messaggi di testo, ai quali è possibile unire degli allegati (ulteriori file di testo, immagini, file sonori o altro); FAQ: acronimo di frequantly asked questions, ovvero, documento delle domande poste di frequente; Forum: spazio virtuale d’incontro per gli utenti in rete, dove è possibile uno scambio di opinioni e commenti su un tema specifico. Dal punto di vista grafico, un forum non è altro che una pagina web (una sorta di bacheca virtuale) dove si può inviare un messaggio che altri utenti leggeranno e a cui potranno eventualmente rispondere; FTP: acronimo di File Transfer Control, protocollo utilizzato per il trasferimento dei file, che consente agli utenti Internet di prelevare o inviare file da o verso computer remoti; Hacker (anche Cracker): coloro che si impegnano ad eludere blocchi imposti da qualsiasi software al fine di trarne guadagno (es. spionaggio industriale, frodi, furto identità e/o credenziali, ecc…), ovvero per semplice autocompiacimento senza una piena consapevolezza né delle tecniche né delle conseguenze. Home page: pagina iniziale di un sito web, dalla quale partire per visitare le pagine che interessano. In genere, l’Home page presenta un indice e alcuni link ordinati, i quali facilitano la navigazione nelle diverse pagine che compongono il sito; Hosting: vedi Web hosting; Housing: consiste nella concessione ad un utente di uno spazio fisico, generalmente all’interno di appositi armadi detti “rack”, dove inserire il server, di proprietà del Cliente; HTML: sigla che sta per Hyper Text Markup Language, linguaggio utilizzato per realizzare ipertesti da inserire in rete. Si compone di tag (marcatori); ogni tag ha determinati attributi ai quali vengono associati valori specifici; HTTP: protocollo di fondamentale importanza utilizzato per il trasferimento su Internet di documenti ipertestuali scritti in linguaggio HTML; Javascript: linguaggio simile al C, sviluppato dalla Netscape Communications, implementato come estensione del linguaggio HTML. Consente di creare pagine web capaci di eseguire calcoli o di rispondere a determinate operazioni dell’utente; Know-how: (letteralmente “sapere come”), noto anche nella variante francese savoir-faire, identifica le conoscenze e le abilità operative necessarie per svolgere una determinata attività lavorativa che vengono considerate patrimonio di un professionista o di una attività imprenditoriale; Link: nell’ipertesto è un collegamento con un altro documento o un altro sito; Malware: letteralmente “programmi malvagi”o “codice maligno”. Sono software creati con lo solo scopo di causare danni più o meno gravi al computer e/o ai server su cui vengono eseguiti. Tipici esempi sono di malware sono: virus informatici, worms, trojan horses, backdoor, spyware, dialer, Hijacker, rootkit, scareware, rabbit, adware, batch, kaylogger, ecc…); Meta tags: istruzioni contenute nelle pagine web con la funzione di aiutare i motori di ricerca a catalogare con maggior precisioni i siti; Motore di ricerca:  programma che facilita che ha la funzione di facilitare la ricerca di siti o informazioni su Internet, sulla base di parole chiave. Con funzione affine, ma con struttura sostanzialmente diversa sono le directories, organizzate ad indice, che forniscono elenchi di siti suddivisi per argomenti; Network: sistema di computer connessi tra loro; Newsgroup: particolare area di internet, dove gli utenti discutono di svariati argomenti; Password: parola d’ordine formata da caratteri alfanumerici; On line (anche on-line od online): è un termine inglese usato come sinonimo dell’italiano in linea. Viene comunemente utilizzato per definire un sito internet e/o un contenuto attivo sullo stesso esplorabili con un browser; PEC: Posta Elettronica Certificata ex DPR 68/2005 e successive modifiche; PHP: linguaggio utilizzato per gli script dei server, con una sintassi molto simile al Perl; Peer to peer (o P2P): si intende una rete informatica paritaria che non possiede nodi gerarchizzati come client (cliente) o server (servente), ma un numero di nodi paritari (in inglese peer) che fungono sia da cliente che da servente verso altri nodi della rete. Plug-in: software accessorio in grado di aggiungere particolari funzioni a programmi già esistenti; Posta elettronica: permette di inviare o ricevere messaggi a/da altre persone collegate in Internet. Si tratta di un sistema molto rapido e ormai diffusissimo. Ai messaggi di testo possono essere allegati file grafici, foto e persino musiche e brevi filmati; Server: computer o programma che fornisce servizi agli utenti; Sito o Sito Internet: insieme di pagine web, organizzate tra loro, in modo da offrire un qualsiasi tipo di servizio in Internet; Spam: invio di posta elettronico indesiderata; Social network: letteralmente “rete sociale”, consiste di un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari (es. Facebook, Twitter, ecc..); Software: Il software è un programma o un insieme di programmi in grado di funzionare su un computer o qualsiasi altro apparato con capacità di elaborazione; Struttura esecutiva: versione interamente funzionante del software o del sito internet in tutte le sue parti (chiamata anche comunemente “versione beta”), ma carente dei contenuti soggetti ad inserimento (data-entry) diretto da parte del CLIENTE, ovvero, non ancora comunicati dallo stesso all’operatore preposto all’inserimento. UserId (o semplicemente User): identificativo dell’utente del servizio; URL (Uniform Resource Locator): metodo standard per comunicare con un server in rete e passargli indirizzi per raggiungere una pagina web; Web hosting: rappresenta un modo per rendere pubblico in rete uno o più siti web; si tratta di un determinato quantitativo di spazio sul disco fisso di un server internet su cui memorizzare pagine web; Weblog (o più brevemente blog): è sostanzialmente uno spazio virtuale che può essere gestito autonomamente e che permette di pubblicare in rete in tempo reale notizie, informazioni e storie di ogni genere; World Wide Web (o semplicemente Web): ragnatela mondiale che permette con appositi programmi di navigazione chiamati browser di spostarsi da un sito all’altro con un semplice clic del mouse sui Link (collegamenti) presenti all’interno di una pagina web; web analisi (o Web Analytics): analisi del traffico di un sito web, effettuata con software e/o strumenti statistici.

25) – Diritto applicabile

Le parti concordano che ad integrazione delle pattuizioni prevista presente contratto si dovrà applicare in primo luogo la disciplina degli artt. 1655 ss codice civile ed in ogni caso la legge italiana.

26) – Foro Competente

Per ogni controversia che dovesse scaturire dal presente rapporto sarà competente esclusivamente ed inderogabilmente il Foro di Nocera Inferiore.